venerdì 19 aprile 2013

Mai e poi mai mangerò i pomodori





Charlie e Lola sono dei personaggi molto amati dalle mie bimbe. Anch'io mi siedo con loro a guardarli alla tv sono teneri, divertenti e fantasiosi.
Il libro che abbiamo trovato in biblioteca si intitola MAI E POI MAI MANGERO'  POMODORI

 
Lola nella sua scelta di escludere per principio alcuni alimenti dalla sua alimentazione assomiglia molto a Glo, e quando dice no è NO!
 
 
 Charlie è il fratello maggiore è molto premuroso e offre una bella immagine nella relazione tra fratelli. Cerca sempre di incoraggiare la sorellina ad avere dei comportamenti adeguati e nella sua scelta del cibo offre un' alternativa divertente e creativa.
 
 
Con la fantasia ogni cibo si trasforma in qualcosa di magico, le carote non sono carote, ma radici d'arancia del pianeta Giove, il purè si trasforma in nuvole filate ecc ecc.
 
 
A onor del vero questo libro non ha contribuito a far cambiar idea alla mia bimba ma ci siamo diverte tantissimo nel leggerlo. Sicuramente l'età della scuola dell'infanzia è più indicato  alla lettura di questo libro, a la fantasia in cucina non  ha mai fatto male a nessuno. Anzi!
E voi che strategie  usate per far assaggiare cibi nuovi ai vostri bambini?
Con questo post partecipo  al venerdi del libro homemademamma.
 
 
 
Altre idee utili:
 
 
 
 
 

6 commenti:

  1. Ci piace questo libro e adoriamo charlie e lola!!!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi non piaiono!Sono così teneri!

      Elimina
  2. Adoro, ed è nella lista dei libri che recensirò (ma la lista è lunga... ), noi l'abbiamo in inglese.

    Strategie? Presentazioni accattivanti (se vuoi da me c'è una tag "baby food" con tutti i post con presentazioni studiate per bimbi) e coinvolgere mia figlia nella preparazione dei cibi e nella decisione dei menu, anzi a monte portarla con me a fare la spesa ("mamma mi prendi gli asparagi? così li mangiamo stasera..." è la frase che mi fa pesare meno che poi in altre corsie o alla cassa si debbano schivare ben altri cibi o la fatica di scaricare i pacchi con un bimbo piccolo, specie in passato, ora è grandina). Io non ho problema con le verdure, onestamente, ma a volte capita siano svogliati e un piatto sorridente o che hanno preparato insieme a noi è semprep iù invitante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attingerò dal tuo tag "baby food" e ti farò sapere, incrocio le dita ...chissà!

      Elimina
  3. Ciao arrivo da te grazie al tuo commento sul mio blog, inanzitutto ti ringrazio. Ce l'abbiamo anche noi quel libro ed è bellissimo, ma non ha funzionato col mio testone, purtroppo non ho consigli per far mangiare le verdure perché da quel punto di vista ho sbagliato tutto...spero di leggerne qui nei commenti
    Ciao Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elena io penso di averle provate quasi tutte, ma se mi vangono altre idee, te lo farò sapere.A presto!

      Elimina

Lasciate qui un vostro commento